Cavese: AMARCORD IN BIANCOBLU: CAVESE-TRAPANI

0

AMARCORD IN BIANCOBLU: CAVESE-TRAPANI

E’ lunga la storia dei confronti tra Cavese e Trapani nel corso delle stagioni calcistiche. Il blasone la fa da padrone tra due squadre del sud Italia che tanto hanno onorato il gioco del calcio. Le squadre incrociarono le proprie ambizioni per la prima volta nel Campionato di IV Serie del 1952/53. La Cavese allenata da Antonio Nonis vinse per 2-1 sul terreno di casa ed alla fine della stagione avrebbe raggiunto un onorevole 6° posto finale. La sfida si sarebbe poi ripetuta nel 1954/55, ancora per il Campionato di IV Serie e la Cavese tra le mura amiche non andò oltre l’1-1.
Un ulteriore ed avvincente capitolo sarebbe stato riscritto nel 1977/78 nella Serie C prima della riforma. La Pro Cavese di Pietro Fontana, che sarebbe poi stato esonerato nel corso di quel campionato per far posto a Corrado Viciani, pareggiò 0-0 sul terreno del Comunale in una fase della stagione molto delicata per le sorti dei biancoblù. Al termine del campionato la Pro Cavese avrebbe comunque guadagnato un ottavo posto l’ultimo disponibile) nella nuova Serie C1 proprio ai danni del Trapani con un solo punto di differenza.

Cavese e Trapani si sarebbero poi affrontate nuovamente nel 1986/87 in Serie C2 e alla penultima giornata gli aquilotti ospitarono il Trapani sul neutro di Solofra prevalendo di misura con rete del giovane Tavella. Il Simonetta Lamberti era indisponibile per preparare al meglio il concerto dei Duran Duran. Nel torneo successivo, invece, la Cavese prevalse ancora e per 2-1 con doppietta di Riccardo Pecchi, uno dei pochi a salvarsi in quel campionato disastroso insieme al portiere Massimo Assante. Nel 1988/89 la Cavese a sua volta non andò oltre un pareggio a reti inviolate e fu il quarto consecutivo senza gol in quella fase della stagione, destando non poche perplessità a Santin e soci. Nel 1989/90 invece le due squadre si affrontarono alla prima di campionato, peraltro sul neutro di Formia. Il Simonetta Lamberti era squalificato per i duri scontri nel derby di Coppa Italia contro la Salernitana. La Cavese vinse 4-3, con rigore di Mastalli Ennio, ex Catania ma anche ex-Bologna e Lecce che arrivò a Cava grazie alle buone conoscenze di Santin, quindi gol del compianto Del Vecchio(terzino sinistro che Santin pescò dall’Afragolese), di Del Rosso e di Carafa.
Poi il Trapani ritornò a Cava de’ Tirreni nel 1997/98. Finì 1-1 e la Cavese acciuffò il pareggio proprio all’ultimo minuto con un gran tiro dalla distanza di Donato Amato, piccolo centrocampista pescato nel Giulianova e dotato di una precisa conclusione da fuori area. Nel 1998/99 Cavese-Trapani fu il match conclusivo della stagione che si chiuse con un pareggio per 1-1, gol di Roberto Ria per la Cavese. Nel 1999/2000, invece, gli aquilotti lasciarono purtroppo sul campo l’intera posta in palio. Il Trapani vinse di misura con gol di Pittana. L’ultima sfida risale alla stagione 2002/2003 con la Cavese dei record in Serie D allenata da Mario Somma: 4-1 con i gol di Dos Santos, Mangiapane, Di Matteo e D’Aniello.

Vincenzo Paliotto

Vuoi ricevere sul tuo smartphone notizie come questa ed essere sempre aggiornato su Cava de’ Tirreni? Attiva Gratis il Servizio Whatsapp o Scarica gratuitamente Cavasmart, la prima applicazione sulla città di Cava de’ Tirreni!

Se hai Android clicca quì!

Se hai Apple clicca quì!

Share.

About Author

Comments are closed.